Relazione inizio mandato (software)

Caratteristiche in pillole

  • E'provvista di tabelle e di testi (modificabili) già memorizzati
  • Si rivolge al responsabile finanziario che mette a disposizione del Sindaco il documento semplice e lineare
  • Il caricamento di dati è rapido perchè limitato alle informazioni contabili essenziali
  • Può essere ampliata con l'inserimento di ulteriori argomenti di testo liberamente gestibili
  • Interagisce (importazione dati) con gli altri software della stessa collana
  • Può essere pubblicata (PDF) sul sito web dell'ente

Normativa

  • Al fine di garantire il principio di trasparenza delle decisioni di entrata e di spesa "(..) i comuni sono tenuti a redigere una relazione di inizio mandato, volta a verificare la situazione finanziaria e patrimoniale e la misura dell'indebitamento dei medesimi enti (..)" (D.Lgs.149/11, art.4bis/1)
  • La relazione di inizio mandato "(..) predisposta dal responsabile del servizio finanziario (..) è sottoscritta dal presidente della provincia o dal sindaco entro il novantesimo giorno dall'inizio del mandato. Sulla base delle risultanze della relazione medesima (..) il sindaco in carica, ove ne sussistano i presupposti, possono ricorrere alle procedure di riequilibrio finanziario vigenti (..)" (D.Lgs.149/11, art.4bis/2)

Qualche informazione in più

  • I testi già memorizzati e proposti dal software possono essere modificati, ridimensionati o implementati a libera scelta dell'utente anche con l'inserimento di nuove pagine (argomenti di testo) predisposti dal responsabile finanziario o dall'amministrazione, come ad esempio le linee di mandato del nuovo Sindaco
  • L'importazione dai software di bilancio e di rendiconto della medesima collana limita di molto il caricamento dei dati portando ad un grande risparmio di tempo e di lavoro